Valorizzare la conoscenza, accrescere la competitività del territorio e aiutare i giovani a creare la propria impresa ad alto valore aggiunto. Questi gli obiettivi della più recente iniziativa di Friuli Innovazione che, in collaborazione con il network Unicorn Trainers Club, ha lanciato due bandi per idee e per imprese innovative.
Entrambi scadono il prossimo 15 novembre e vogliono favorire lo sviluppo (con premi in denaro e servizi) delle migliori start-up che si candideranno, grazie a un programma di accelerazione di 6 mesi che si svolgerà al Parco Scientifico e Tecnologico di Udine.

Il primo bando (Spazio alle Idee) è rivolto a individui che vogliono fondare la propria start-up innovativa (si partecipa in due o più e almeno uno dei proponenti deve avere meno di 35 anni). Le migliori quattro idee selezionate saranno accompagnate nel percorso di validazione del business model e costituzione dell’impresa e potranno utilizzare gratuitamente gli spazi dedicati nell’incubatore del Parco Scientifico di Udine per un semestre. L’idea migliore riceverà anche un contributo a fondo perduto di 5.000 Euro.

15.000 Euro andranno invece alla start-up innovativa giudicata più promettente dal comitato tecnico chiamato a selezionare le candidature, 10.000 alla seconda classificata e alle prime tre sarà offerta una sede all’interno del Parco Scientifico e Tecnologico di Udine, gratuita per sei mesi e poi a tariffa agevolata, per far crescere il proprio business in un ambiente dinamico, ricco di stimoli e a diretto contatto con i servizi dell’incubatore certificato Techno Seed di Friuli Innovazione.

Al secondo bando (Spazio alle Imprese) possono partecipare le start-up con almeno due soci fondatori iscritte al Registro delle start-up innovative al momento della domanda.
Ci tengo a sottolineare – ha detto il presidente di Friuli Innovazione Germano Scarpa – che questa iniziativa nasce dalla volontà dei Soci di Friuli Innovazione (Comune di Udine, Fondazione CRUP, Confindustria Udine, CCIAA di Udine, Università di Udine, Provincia di Udine e ZIU) che hanno finanziato il bando. Crediamo in questi progetti – ha spiegato Scarpa – perché focalizzano sull’importanza dei Parchi quali collettori tra mondo economico e mondo della scienza, quali realtà fondamentali per il trasferimento tecnologico dal laboratorio alle aziende, in definitiva quali motori per il progresso

Tutte le informazioni per partecipare sono scaricabili dal sito internet di Friuli Innovazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi