Sabato 18 Febbraio 2017 il quotidiano Il Sole 24 Ore ha dedicato uno spazio ad Apsti all’interno Speciale PARCHI SCIENTIFICI TECNOLOGICI – Realtà Eccellenti.
Di seguito il testo dell’articolo e, in allegato, la stampa della pagina.

“APSTI, l’Associazione nazionale che li rappresenta: una rete e una risorsa straordinaria per il Paese, centro di competenze importanti, caratterizzata da imprese, infrastrutture e figure leader nei settori dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico, valorizzata da progetti e attività dal respiro internazionale. Rinascimento e Sviluppo Economico: è questa la nuova sfida che attende il futuro dei Parchi Scientifici ci e Tecnologici, all’interno di in un percorso di evoluzione che accompagni le imprese italiane verso un nuovo modello di aree di innovazione, dove i Parchi Scientifici ci si configurano a tutti gli effetti come dei veri e propri ecosistemi dell’innovazione, in grado di supportare le aziende nel percorso di crescita, accelerazione e posizionamento sul mercato. Il sistema dell’innovazione italiana, che colloca il nostro Paese al 43° posto su scala mondiale per livello di competitività, resta caratterizzato da una grande frammentazione delle iniziative e dalla persistente necessità di ambienti idonei al rinnovamento e alla ripresa industriale, in grado di esprimere forti competenze e aiutare lo sviluppo dei soggetti che ne fanno parte. Se il sistema Italia vuole ripartire dal “manifatturiero avanzato” è necessario coinvolgere gli ecosistemi dell’innovazione: con oltre mille imprese innovative insediate e piattaforme di sviluppo industriale, i Parchi Scientifici italiani rappresentano oggi l’unica opportunità per le start up di concentrare in un unico soggetto ed in un unico “luogo” competenze, infrastrutture e network di livello internazionale per favorire la crescita industriale. La rete APSTI, l’Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani rappresentativa della quasi totalità delle Regioni, è costituita da 23 soci e mette a disposizione degli associati, delle imprese e dei principali attori dell’innovazione italiana un sistema di expertise d’eccellenza, di infrastrutture, di programmi di soft landing e di network internazionali, contando sulla collaborazione dei cluster regionali, nazionali ed europei in tutti i settori dell’innovazione. Mission principale dell’Associazione è operare tramite specifi che Commissioni di lavoro dedicate, affinché le infrastrutture dei Parchi Tecnologici si caratterizzino sempre più come integratori tra i bisogni di crescita innovativa delle imprese (con particolare riferimento alle PMI) e il patrimonio di conoscenza espresso dai Poli di eccellenza Tecnologica e Scientifica, dalle Università e dai Centri di Ricerca, mettendo a sistema le funzioni dei tanti attori che interagiscono nel campo dell’innovazione e del trasferimento tecnologico nel panorama nazionale. Nel 2016 l’attività di APSTI si è concentrata sul riposizionamento dell’Associazione nell’era dell’Industria 4.0, attraverso iniziative di sistema e lo sviluppo di una nuova piattaforma che ha permesso di mappare tutte le imprese e i soggetti insediati nei Parchi. I temi del dibattito si sono estesi al futuro delle Aree di Innovazione, all’attrazione di investimenti, alla competizione globale, alle nuove sfide del manifatturiero avanzato e allo sviluppo dei cluster tecnologici, favorendo la messa a sistema del mondo della rappresentanza dell’innovazione, ad oggi ancora troppo frammentata. Una delle maggiori necessità emerse in questo percorso di riposizionamento ha riguardato la necessità di creare maggiore collaborazione e unità di intenti fra il mondo della ricerca e quello dell’industria: occorre più coraggio per investire in quei settori ad alto potenziale di sviluppo, attivando un dialogo forte tra i soggetti interessati. E investire significa anche credere nella ripartenza dei territori più svantaggiati: per questo APSTI si è fatta capofila di una iniziativa di sistema per ridare slancio alle imprese del Centro Italia colpite dal terremoto, che oggi possono ripartire appoggiandosi ad una delle 23 strutture della rete dei parchi italiani”.
www.apsti.it

Il Sole 24 Ore 23 Sabato 18 Febbraio 2017 – N. 4

A questo link il pdf relativo al singolo articolo e alla pagina intera.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi