Si parla di Industria e Agricoltura 4.0 al Workshop del 14 ottobre organizzato da APSTI al Polo Innovazione Tecnologica di Bergamo Sviluppo. “Innovazione tecnologica al servizio delle imprese: il trasferimento tecnologico operato da parchi scientifici” è il tema dell’incontro che vede il coinvolgimento di Bergamo Sviluppo, PTP Science Park e la Fondazione Toscana Life Sciences, realtà presenti e attive nella rete di APSTI.

Dalle 10 alle 13, addetti ai lavori ed esperti del settore affronteranno a 360° il tema del 4.0 nell’industria e nell’agricoltura, attraverso relazioni, case histories e una tavola rotonda finale fra start-up innovative.

Ecco il programma nei dettagli: si parte alle 10 di sabato 14 ottobre con l’apertura del workshop affidata al presidente di Bergamo Sviluppo, Angelo Carrara; seguiranno, dalle 10.15, gli interventi dei rappresentanti degli enti organizzatori: Gianluca Carenzo, direttore PTP Science Park e presidente di APSTI, Cristiano Arrigoni, direttore Bergamo Sviluppo, e Francesco Maria Senatore, business development Toscana Life Sciences. Alle 11, si parlerà dell’”Importanza delle human resources nell’innovazione” con Paolo Foglietti, Ceo di Conast Soc. Coop, e, in collegamento da Hong Kong, con Anna Romagnoli, segretario generale della Camera di Commercio italiana ad Hong Kong. Alle 11.15, Pieralberto Cangelli, direttore scientifico C&M Bioscience srl, interverrà su “Industria 4.0 vs Agricoltura 4.0: Trace@bility System e Supply Chain Motor”, mentre alle 11.45, Giovanni Grazioli, presidente della BCC Treviglio, affronterà il tema del “Finanziamento bancario per l’industria 4.0”.

Alle 12 è prevista la tavola rotonda finale fra start up innovative, moderata da Marco Daniele Ferri di Tribuna Magazine, nella quale Fausto Mazzola racconterà “L’esperienza di Sevio srl, spin off del gruppo Euobica Corporate”, Maurizio Ferrari illustrerà “Il progetto Democrop” e Fausto Restelli entrerà nei dettagli di “Spiralis e il revamping delle centrali idroelettriche”.

“I parchi tecnologici – sottolinea Carenzo – sono dei luoghi dell’innovazione dove è possibile fare ricerca, sperimentare e vedere nella pratica come potrebbe essere l’industria nei prossimi venti anni. Agricoltura 4.0 non è solo digitale. Sensoristica avanzata, precision farming, miglioramento genetico, tracciabilità possono ridare slancio ad un settore trainante per il sistema Italia”.

“TLS – aggiunge Senatore -è in incubatore di impresa fra i migliori d’Europa nel settore delle Biotecnologie. Nasce in un territorio in cui la ricerca soprattutto nel campo dei vaccini è all’avanguardia da più di un secolo. Oggi siamo coinvolti nei principali processi di innovazione nel nostro settore dalla Medicina di Precisione all’industria 4.0 in collaborazione con le principali istituzioni di ricerca pubblica e privata presenti sul territorio regionale”.

L’evento, che ha come main sponsor C&M Bioscience, è patroncinato da BCC Cassa Rurale Treviglio, ConAst e Italian Chamber of Commerce.

Scarica il programma.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi