In evidenza la ricerca volta a caratterizzare nuovi biomarcatori circolanti (i microRNAs) che permettano di predire il decorso del diabete di tipo 1 e identificare specifiche terapie, secondo la logica della medicina personalizzata. Siena, 16 aprile 2019 – Guido Sebastiani, ricercatore e lab manager del Laboratorio della Fondazione Umberto di Mario Onlus e dell’Unità di ricerca Diabetologica dell’Università di Siena, si aggiudica il premio della fondazione JDRF, la maggiore agenzia mondiale non profit di finanziamento alla ricerca sul diabete di tipo 1, con sede negli Stati Uniti e un budget che va dai 3 ai 4 milioni di dollari all’anno.  Il premio nPOD Young Investigator Award, conferito in  seguito ad una selezione operata da scienziati di livello internazionale, è riconosciuto al miglior giovane ricercatore nella ricerca sul Diabete Tipo1, per quanto riguarda specificamente i fenomeni patologici a carico del pancreas. Il premio è stato conferito in occasione del Congresso annuale di nPOD ad Hollywood-Miami (Florida) che ha visto la partecipazione di circa 200 ricercatori ed esperti internazionali che lavorano nella ricerca sul diabete di tipo 1. “La nostra attività di ricerca è principalmente focalizzata sullo studio del diabete di Tipo1 (autoimmune), una patologia molto diffusa e ampiamente debilitante – afferma….
Source: Toscana Life Sciences

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi