In un contesto in cui il mercato dell’orologeria si conferma in buona salute, il Salone EPHJ chiude la sua 18a edizione con degli elementi molto positivi sia a livello dell’affluenza in leggero aumento che della soddisfazione delle 820 imprese espositrici.

Dopo 4 giorni di attività, il Salone EPHJ ha chiuso i battenti lasciando un sorriso sul volto degli organizzatori e degli 820 espositori. «Questa 18a edizione è in linea con le precedenti e registra miglioramenti in diversi ambiti, in particolare nel numero di visitatori che risulta in aumento del 4% e nel grado di soddisfazione degli espositori», spiega Alexandre Catton, direttore di EPHJ.

Secondo i primi sondaggi, molti dei visitatori professionali erano alla loro prima visita al Salone e hanno affermato di essere rimasti colpiti dalla qualità e dal know-how degli espositori. Una cosa è certa: il bacino di provenienza dei visitatori si allarga sempre di più, sia dall’Europa che dai 5 continenti. «Il fascino dell’orologeria è innegabile, ma anche i settori delle tecnologie medicali e delle micro-tecnologie attirano numerosi visitatori professionali che colgono sempre meglio i collegamenti tra queste diverse tecnologie dell’alta precisione», aggiunge Alexandre Catton.
La ripresa confermata delle esportazioni del settore dell’orologeria sembra avere avuto effetti diretti sulla conclusione degli affari e sul volume di ordini. Il morale è alto e gli indicatori puntano verso l’alto, sebbene i fornitori restino attenti agli sviluppi di mercato e ai bisogni reali dei marchi. Lo stesso vale per le sinergie tra i diversi settori del Salone, con un aumento significativo degli espositori attivi anche nelle tecnologie medicali (384) e una forte tendenza alla diversificazione.

Una diversificazione dimostrata dalla società FEMTOprint, vincitrice del Grand Prix des Exposants 2019, grazie a un dispositivo medicale destinato alla lotta contro le occlusioni retiniche che comprende componenti derivanti dalla tecnologia dell’orologeria.

La 18a edizione è stata caratterizzata inoltre dalla semplificazione del nome del Salone che diventa EPHJ, un marchio noto in tutto il mondo, e da un nuovo logo che combina tutti i settori dell’alta precisione riuniti a Ginevra.

Appuntamento per la prossima edizione dell’EPHJ-EPMT-SMT dal 16 al 19 giugno 2020 a Ginevra.

 

Nella foto: FEMTOprint, vincitrice del Grand Prix des Exposants 2019

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi