Il bando promosso dall’Agenzia per l’Italia Digitale, chiuso nei giorni scorsi, ha visto un’ampia partecipazione di startup, new.co e aziende trentine o prossime all’insediamento negli hub di Trentino Sviluppo. Imprese al lavoro per mettere a punto soluzioni efficaci e nuove progettualità per affrontare le fasi del lockdown e la successiva ripresa per un ritorno a una nuova normalità.

I progetti presentati al bando dell’Agid vanno dall’intelligenza artificiale per la sanità alle tecnologie per la medicina ai farmaci antivirali, dai brevetti chimici per la sanificazione di ambienti e pacchi, agli algoritmi per la sicurezza sanitaria, fino ai sistemi di termoscansione facciale per individuare possibili infezioni, all’e-commerce di dispositivi di protezione individuale e piattaforme logistiche per l’approvvigionamento in ambito health-care.

Voglia e idee d’impresa per questo momento di crisi ed emergenza. Anche il Trentino non ferma la sua attività di ricerca e sviluppo destinate a creare progetti, prodotti e servizi innovativi, utili al contenimento dell’epidemia, a evitarne una recrudescenza e nuovi focolai, a rendere sicura, efficace e possibile una lenta ripresa delle attività produttive e della vita sociale, passata l’ondata più pesante dei contagi.

Creatività e competenze delle startup innovative e di aziende più consolidate del territorio trentino sono state messe a disposizione del Governo italiano tramite la partecipazione al bando Agid (Agenzia per l’innovazione digitale per l’Italia), chiuso pochi giorni fa. Sono giunte numerose manifestazioni d’interesse e candidature di aziende e imprenditori dal Trentino e anche di realtà economiche da fuori Provincia che sono nel database di Trentino Sviluppo o in fase di preistruttoria o istruttoria all’insediamento nei poli tecnologici di Trentino Sviluppo. Molti i casi di collaborazione con dipartimenti dell’Università di Trento, soprattutto di statistica, e ingegneria civile e ambientale.

Particolarmente significativa la concentrazione delle aziende sull’obiettivo della “medical intelligence”, attraverso piattaforme, algoritmi, sistemi di calcolo e predittivi. Proxy42, ad esempio, realtà imprenditoriale di Trento, specializzata in app geo-localizzate e gaming, ha proposto di sviluppare un sistema app di tracciamento degli spostamenti e monitoraggio delle interazioni di soggetti positivi al Covid-19. La Medical Intelligence Platform di Expert System, azienda insediata in Polo Meccatronica a Rovereto, permette di visualizzare in modo ragionato e rapido fenomeni eterogenei collegati alla pandemia e potenzialmente critici non solo per la salute ma anche per l’economia di un territorio. Altre aziende sono al lavoro per mettere a punto sistemi di produzione e macchinari per realizzare mascherine certificate, altri dispositivi di protezione individuale, tamponi, stampa in 3D di mascherine per bambini.

EmiControls, azienda del Polo tecnologico di Via Solteri a Trento, ha orientato le proprie tecnologie per l’abbattimento polveri da cantiere in sistemi di sanificazione a lunga gittata per spazi indoor e outdoor. Meccatronicore, azienda con sede a Gardolo appartenente alla “scuderia” Spinnvest e Industrio (Polo Meccatronica a Rovereto), ha riconvertito un fornetto per il trattamento dei polimeri in un sistema a irradiazione flashata che permette di sanificare mani, mascherine, stetoscopi e altri piccoli oggetti in ospedali e tende pre-triage.

Dal settore dell’intelligenza artificiale sono arrivati progetti di supporto ai sistemi di decisione. Innovativo anche un portale, elaborato dalla new.co Euleria, che mette in contatto pazienti e fisioterapisti a distanza, a prezzi calmierati, e ha elaborato sistemi di allenamento a distanza utili anche per pazienti Covid in fase di riabilitazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi