Consorzio PST-KR
Consorzio PST-KR
Via Napoli 15 88900 Crotone
Tel: 0962.902039

La provincia di Crotone manifesta una serie di punti di forza e di opportunità di investimento, quali un certo dinamismo nello scenario macroeconomico e competitività delle produzioni locali.
Il potenziale innovativo che potrà essere trasferito sia alle imprese già ubicate sul territorio sia a quelle che vorranno insediarsi nelle aree del Parco è stato incrementato dalla creazione, nel mese di gennaio 2004, dal Parco Scientifico e Tecnologico della provincia di Crotone -PST-KR- promosso Camera di Commercio di Crotone e sostenuto dall’Associazione provinciale degli industriali.

L’obiettivo del Consorzio PST-KR è quello di sostenere le imprese e le PP.AA, mediante la realizzazione di attività inerenti l’innovazione dei processi produttivi e dei prodotti, il trasferimento di conoscenze scientifiche e tecnologiche, consulenza all’accesso a strumenti agevolativi, mediante i quali attuare forme di sviluppo innovative, capaci di attrarre investimenti ed integrare le diverse opportunità di finanziamento pubblico e privato.

Tra le sue finalità, il Consorzio cura la ricerca e la vendita del know how, fornendo ai propri consorziati informazioni di interesse comune nonché quelle selezionate in funzione di apposite richieste; tramite l’accesso alla banca dati SIMBA, tenuta presso la Camera di Commercio, si occupa di prendere visione dei brevetti già depositati; avvia azioni di sistema con altri enti, quali per esempio l’ICE per attivare scambi di conoscenza e intraprendere rapporti commerciali con territori stranieri.

Enti aderenti
Ad oggi hanno aderito al Consorzio PST-KR, a maggioranza pubblica:
I soggetti aderenti al Consorzio, a maggioranza pubblica, PST-KR sono:

- Provincia di Crotone
- Camera di Commercio di Crotone
- 23 Comuni della Provincia di Crotone;
- Comunità Montana Alto Crotonese
- Comunità Montana del Marchesato
- Confindustria di Crotone
- Unione provinciale Artigiani di Crotone
- C.N.A. di Crotone
- Confartigianato di Crotone
- Confederazione Italiana Agricoltura Crotone
- Confederazione Interprovinciale Agricoltori di Crotone
- Federazione prov. Coltivatori diretti di Crotone
- Consorzio Rete Ecologica Calabria
- Consorzio Crotone sviluppo
- Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Crotone
- Lega Cooperative di Crotone


Per quanto concerne il rapporto con le Università ed i Centri di ricerca, nel mese di febbraio 2004 il Parco ha stipulato un Protocollo d’intesa con l’Università della Calabria, UNICAL, che ha numerose “esperienze mature” che necessitano di essere trasferite alle imprese.

Contatti avviati.
Vari sono stati i contatti avviati dal PST.KR al fine di presentare progetti di ricerca ed innovazione, congiuntamente ad altri enti e per intraprendere e/o consolidare scambi di conoscenze innovative.
Ad oggi si è lavorato con il CNR sez. Inquinamento atmosferico di Rende, con la Regione Calabria, ICE, Innovazione Italia, con il Dipartimento di Scienze della Terra ed il Dipartimento di scienza delle Costruzioni, Dipartimento di Scienze giuridiche, Ingegneria Meccanica e di Chimica.
Visite sono state effettuate, anche con i rappresentanti di imprese locali, presso altri Parchi tecnologici, quali il Polo Tecnologico di Roma, il Tecnolopo di Napoli ed il Centuria Rit di Cesena.
Inoltre, con il supporto della Camera di Commercio, il PST-KR ha avviato un lavoro, effettuato su tutti i Comuni della provincia, di individuazione e caratterizzazione delle aree disponibili per nuovi insediamenti produttivi.

Partenariato locale coinvolto
Per quanto concerne le imprese coinvolte vi sono quelle che svolgono attività nell’ambito del settore del legno, quelle che si occupano di utilizzo di metodologie innovative nell’ambito dei beni culturali quali beni architettonici, beni archeologici, beni librari, beni artistici e beni tessili, le aziende che si occupano dei prodotti agroalimentari tipici dell’area di Crotone.

In particolare, per quelle del settore del legno, l’obiettivo da raggiungere è quello di creare uno strumento che consenta una gestione sostenibile della risorsa bosco, combinando una conoscenza particolareggiata della biomassa disponibile e del mercato del legno al fine di migliorare la programmazione dell’attività dei tagli e consentendo un migliore sfruttamento del legname disponibile con un miglioramento dei semilavorati del legno.
Per quelle agroalimentari, in un altro progetto, già approvato dal CIPE e dalla Regione Calabria, saranno coinvolte le aziende che si occupano dei prodotti agroalimentari tipici dell’area di Crotone collegate a quelle che si occupano di realizzazione di infrastrutture tecnologiche: quest’ultime dovranno potenziare l’inserimento nel mercato delle prime, migliorandone la dinamicità di risposta verso il mercato nazionale ed internazionale.

Per quanto concerne la possibilità da parte del PST-KR ad attingere a risorse finanziarie regionali indirizzate al sostegno di progetti presentati per la ricerca e l’innovazione, le attività del Consorzio PST-KR vanno nella direzione degli indirizzi della Regione Calabria che nel gennaio 2004 ha approvato il Piano in materia di Programma Nazionale della Ricerca 2004/2006, in cui l’area della provincia di Crotone è stata individuata come Distretto Tecnologico Culturale e dunque area in cui la Regione intende implementare una rete ove diffondere conoscenza e sviluppare nuovi prodotti e processi, innovativi e competitivi nel settore dei Beni Culturali.
Dopo l’emanazione di tale delibera, il territorio di Crotone è stato individuato anche come Territorio di Eccellenza ove applicare il Programma “ICT per l’eccellenza dei territori” e destinare risorse regionali allo sviluppo di progettualità che utilizzino, per l’appunto, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Di recente l’area del crotonese è stata individuata come Distretto energetico.

Per quanto concerne le strutture, il PST-KR ha la disponibilità di utilizzo di laboratori dotati di moderne attrezzature per le attività di ricerca e sviluppo consentendo di erogare servizi altamente qualificati alle imprese. I laboratori presenti sul territorio sono suddivisi nelle seguenti specializzazioni: microbiologico, biochimico, ambientale, chimico, campionamenti, informatica, computer grafica, topografico, sondaggi e terre, impianti speciali SFE. Altri laboratori, invece svolgono, oltre alle analisi di tipo chimico agrario, anche quelle di tipo microbiologico, merceologico e di dosaggio tossine in alimenti.

settori:
AGROALIMENTARE
BENI CULTURALI
ENERGIA
TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

 

Intera srl realizzazione siti web per parchi scientifici tematici

APSTI - c/o Polo Tecnologico di Navacchio
Via Giuntini 13 - 56023 Cascina (PI)  -  Tel. (+39) 050 - 754144   Fax (+39) 050 - 754140
 E-mail: info(a)apsti.it